Giorno 15

Non fidarti

Apro debolmente gli occhi, ci metto un po’ a capire dove mi trovassi, poi sento da fuori la tenda una voce di donna che parla del mio stato di salute. Cerco di alzarmi dalla mia branda, ma un dolore lancinante al fianco mi fa cadere a terra, facendomi sentire dalle infermiere. «Dove crede di andare?… Continue reading Non fidarti

Giorno 5

La caduta

«Buongiorno, bell'addormentato» ridacchio, guardando Enud sconvolto dal risveglio. «Buongiorno» mi saluta, accorgendosi della mia presenza. Si accorge di avere il braccio che mi cinge la vita e lo sposta bruscamente, poi si alza per vestirsi della sua armatura, prestando attenzione a non spostare o rovinare la sua fasciatura. «Cos'è successo? Hai avuto un'altra delle tue… Continue reading La caduta