Giorno 6

Meriam, la porta sussurrante

Davanti all'entrata della prigione ci posizioniamo davanti alle nostre guardie, pronti a manovrarle come burattini. Vedendo alzarsi la nebbia, i secondini si agitano ed estraggono le loro armi per difendersi, ma per una di loro è troppo tardi: nel caos generale avevo lasciato libera la mia guardia, gettandole prima la spada dentro una delle celle,… Continue reading Meriam, la porta sussurrante

Annunci
Giorno 4

Ze….t

Enud cerca il mio sguardo un paio di volte, con espressione interrogativa. «Esma?» Tutto quello che riceve da me come risposta è un'occhiataccia offesa. «Capito, con me non ci parli» sospira, «Ascolta, ho solo detto di non preoccuparti per me, so badare a me stesso.» Sembra non aver capito cosa mi infastidisce: mentre lui mi… Continue reading Ze….t

Giorno 3

Il risveglio

Quando riapro gli occhi mi ritrovo distesa su un letto, immagino di trovarmi in una stanza degli ospiti al piano superiore; Enud è seduto al mio capezzale con una mano che si regge la testa e i lunghi capelli bianchi che gli coprono il volto. Cerco di alzarmi e di mettermi seduta, ma ecco che… Continue reading Il risveglio

Giorno 3

Morpheus

Ricordando l'avvertimento di Enud, potrei avere davanti una delle visioni di cui mi ha parlato pochi minuti fa, perciò decido di assecondare questo "Morpheus", fintanto che non mi spinga ad addentrarmi nella foresta o a seguirlo, curiosa di sapere cosa voglia da me. «Finalmente sei da sola, possiamo parlare» dice Morpheus. «Ci siamo mai incontrati?»… Continue reading Morpheus