Giorno 5

Il patto

Enud lascia andare il mercante, che se la fila a gambe levate, e si volta verso di me con aria mortificata: «Esma...scusami» sussurra addolorato. «Tieni Mannaith, so di aver sbagliato, voglio che tu la tenga finchè non avrò riparato al mio errore, fino ad allora resterò disarmato». Io non gli rispondo, sono ancora troppo shockata… Continue reading Il patto

Giorno 5

La caduta

«Buongiorno, bell'addormentato» ridacchio, guardando Enud sconvolto dal risveglio. «Buongiorno» mi saluta, accorgendosi della mia presenza. Si accorge di avere il braccio che mi cinge la vita e lo sposta bruscamente, poi si alza per vestirsi della sua armatura, prestando attenzione a non spostare o rovinare la sua fasciatura. «Cos'è successo? Hai avuto un'altra delle tue… Continue reading La caduta