Giorno 17

Il flauto

Volo in picchiata verso di loro e non essendoci tempo per un arrivo discreto, mi trasformo davanti a tutti. Aenmaer strabuzza gli occhi a quella vista e rimane quasi senza parole: «Cosa…» «Cosa sta succedendo qui? E perché sei in piedi?» «Devo giustiziare questo tizio o ci attaccherà e ci ammazzerà tutti…e sono in piedi… Continue reading Il flauto

Annunci
Giorno 15

Non fidarti

Apro debolmente gli occhi, ci metto un po’ a capire dove mi trovassi, poi sento da fuori la tenda una voce di donna che parla del mio stato di salute. Cerco di alzarmi dalla mia branda, ma un dolore lancinante al fianco mi fa cadere a terra, facendomi sentire dalle infermiere. «Dove crede di andare?… Continue reading Non fidarti

Giorno 13

L’assedio del fortino

Mi avvicino a Maraug, il quale ha ripreso le forze appena in tempo; aveva notato anche lui la soddisfazione di Varrick nello sfoggiare la piuma che gli avevo donato da parte sua. Gli confido di aver conosciuto la storia che stava dietro al suo bellissimo gesto e il mezz’orco mi racconta che Varrick ha una… Continue reading L’assedio del fortino

Giorno 7

Enud

All'entrata della grotta più accessibile troviamo un gruppetto di draghetti saprofagi, i quali al sentirci arrivare in parte si agitano: tento di calmarli usando i miei poteri, ma diventano improvvisamente mansueti quando Enud dice loro una frase in una lingua che non conosco, ma che non mi sembra nemmeno la sua. «Come hai fatto? Non… Continue reading Enud

Giorno 7

Il rispetto

Torno tra le truppe incuriosite dal fascio di rami che avevo raccolto, chiedendo loro se ci fosse qualcuno in grado di applicare una protesi ad Init: «Io so farlo, ma con una gamba di legno vera; quei miseri legnetti non servono a nulla, avresti dovuto prendere un ceppo grosso da un tronco, ma ci vorrebbe… Continue reading Il rispetto

Giorno 3

Il risveglio

Quando riapro gli occhi mi ritrovo distesa su un letto, immagino di trovarmi in una stanza degli ospiti al piano superiore; Enud è seduto al mio capezzale con una mano che si regge la testa e i lunghi capelli bianchi che gli coprono il volto. Cerco di alzarmi e di mettermi seduta, ma ecco che… Continue reading Il risveglio