Giorno 13

L’assedio del fortino

Mi avvicino a Maraug, il quale ha ripreso le forze appena in tempo; aveva notato anche lui la soddisfazione di Varrick nello sfoggiare la piuma che gli avevo donato da parte sua. Gli confido di aver conosciuto la storia che stava dietro al suo bellissimo gesto e il mezz’orco mi racconta che Varrick ha una… Continue reading L’assedio del fortino

Annunci
Giorno 6

Lo spettacolo

I tre seguaci di Meriam si fanno sempre più vicini, non potevo indietreggiare per molto tempo, quella stanza era molto piccola e l'altare imgombrante. Tento di colpirli tutti assieme facendo roteare il bastone, come usualmente si fa per scacciare i lupi; purtroppo però la fiamma della rosa si concentra e brucia solo l'ultimo nemico. Alla… Continue reading Lo spettacolo

Giorno 3

L’attacco del nightwolf

Vedo finalmente il volto di Enud tradire qualche emozione e rilassarsi; lentamente si siede davanti a me e inizio a raccontargli della prova a cui Morpheus mi aveva sottoposta, dello scudo, della luce di Aldruin, dei manufatti del destino e dell'entità che vuole appropriarsene per distruggere il nostro mondo e da cui io sto fuggendo.… Continue reading L’attacco del nightwolf

Giorno 3

La fuga

Un rumore assordante viene dal piano di sotto del bordello, non è ancora l'alba quando urla, tonfi e clangore di spade mi svegliano di soprassalto. Mi vesto in fretta e prendo con me zaino e armi, senza farmi sentire esco dalla mia camera. Man mano che percorro il corridoio e mi avvicino alle scale che… Continue reading La fuga

Giorno 2

La verità

I cadaveri dei tre lupi accanto al carro lentamente riprendono vita, mi attaccano e con qualche ferita riesco ad abbatterli tutti da sola, uno dopo l'altro. Ma tra le risate di Morgat Daif si rialzano sulle loro zampe pochi secondi dopo e capisco che l'unica soluzione è correre via dalla scalinata e mettermi al riparo. Comincio… Continue reading La verità

Giorno 2

Morgat Daif

Sono nello shock più totale. Magari ho solo ferito la persona che ho sentito urlare, penso, cercando un veloce compromesso con la mia coscienza, cerco addirittura di autoconvincermi che sia stata solo una casualità, che con sia stata la mia freccia il motivo di quell'urlo agghiacciante. Ma si ha poco tempo per pensare quando si… Continue reading Morgat Daif

Giorno 2

Il gioielliere di Nares

Mi dirigo verso il bancone per chiamare il gestore, suono la piccola campanella posta su di esso, ma non ricevo risposta. Provo a chiamarlo alzando un pò la voce e dopo un paio di minuti esce dal retrobottega un signore, a cui chiedo: «Buongiorno, avrei bisogno di un paio di informazioni» «Oh, dei clienti. Buongiorno… Continue reading Il gioielliere di Nares