Giorno 18

La fine della guerra

Dopo una lunga notte di meditazione, cominciavo a realizzare che la guerra fosse davvero finita, anche se sentivo il buco nel mio cuore lasciato dai miei amici caduti. Ero sopravvissuta ed Aenmaer con me, non vedo l’ora di iniziare una nuova avventura, di ritrovare la mia memoria e di capire cosa Morpheus stia architettando. Potrei… Continue reading La fine della guerra

Giorno 2

La verità

I cadaveri dei tre lupi accanto al carro lentamente riprendono vita, mi attaccano e con qualche ferita riesco ad abbatterli tutti da sola, uno dopo l'altro. Ma tra le risate di Morgat Daif si rialzano sulle loro zampe pochi secondi dopo e capisco che l'unica soluzione è correre via dalla scalinata e mettermi al riparo. Comincio… Continue reading La verità

Giorno 1

Parola d’ordine

Cerco l'ombra, per uscire dal campo visivo degli uomini di Carlisle, mi giro istintivamente nella direzione della voce appena udita e vedo di nuovo il mendicante di poco fa che mi indica, con un cenno brusco, di sedermi vicino a lui. «Presto copriti» mi dice porgendomi una cappa per nascondermi e fingermi una mendicante.  «Ma che sta… Continue reading Parola d’ordine

Giorno 1

Il Dio Ehl

Salgo la scalinata che mi porta ad una delle entrate del tempio, cerco di fare meno rumore possibile ed osservo all'interno: mi accolgono un alto soffitto ed un grande colonnato composto in due file che separano le navate laterali da quella principale. E' molto semplice, bianco, quasi spoglio, se non fosse per un enorme mosaico che raffigura un… Continue reading Il Dio Ehl

Giorno 1

L’attracco

Nel cielo sopra di me non brilla una stella, vedo solo la luna, nonostante il tempo sia sereno. Sembra che esso le abbia volutamente nascoste per farmi perdere l'orientamento, non sa che sono diretta ovunque e in nessun posto; navighiamo nello stesso mare io e lui, anche la mia memoria ha perso i suoi dettagli,… Continue reading L’attracco