Giorno 12

Il drago nero

Sento la mano di Enud cercare la mia, così mi alzo di scatto per accudirlo: «Ehi, come stai?» «Bene, sono solo un po’ indolenzito, grazie di esserti presa cura di me » «Figurati, smaniavo dalla voglia di poter essere di aiuto. Vi ho cercati tutto il tempo con la bussola, sperando solo non indicasse mai… Continue reading Il drago nero

Annunci
Giorno 11

Andare o restare

Una mano mi spinge dolcemente per svegliarmi quando ancora il sole non accenna ad alzarsi in cielo; mi volto incuriosita: conoscevo il tocco di Enud, sapevo distinguerlo da questo. Quasi mi spavento quando realizzo che era stato Maraug, il suo aspetto non tradirebbe mai tanta delicatezza, eppure questa sensazione era così familiare… «Su, vestiti. Dobbiamo… Continue reading Andare o restare

Giorno 10

Neredium

Il mattino ci svegliamo di buon’ora raccogliendo le nostre cose e spartendoci i pezzi rimanenti di cervo. «Non possiamo portarlo tutto con noi, andrà in decomposizione tra un paio di giorni, forse prima con la pioggia che non cade più da giorni e non ci rinfresca» mi fa notare Enud. «Non preoccuparti, ci penserò io… Continue reading Neredium

Giorno 9

La cura

La nostra chiacchierata viene sospesa dall’arrivo di Enud, venuto per accompagnare lo gnomo a completare la nostra recita. Percepisco il successo della missione quando, circa un’ora dopo, vedo una ventina di persone dirigersi verso la bottega dell’alchimista entusiaste. Dopo di loro vedo i miei tre complici sorridermi in segno di vittoria; Cuthbert mi saluta da… Continue reading La cura

Giorno 8

La bussola di acciaio spinato

Morpheus fa subito apparire tre persone dentro alle tre celle scolpite nella roccia: una bambina con le trecce che salta la corda, un giovane uomo di circa trent’anni e un vecchio. «Ascolta le domande che ti porranno queste persone, rispondi riflettendo bene» Lentamente mi avvicino alla cella del vecchio, notando che tutti loro apparivano offuscati,… Continue reading La bussola di acciaio spinato