Giorno 4

Ze….t

Enud cerca il mio sguardo un paio di volte, con espressione interrogativa. «Esma?» Tutto quello che riceve da me come risposta è un'occhiataccia offesa. «Capito, con me non ci parli» sospira, «Ascolta, ho solo detto di non preoccuparti per me, so badare a me stesso.» Sembra non aver capito cosa mi infastidisce: mentre lui mi… Continue reading Ze….t

Annunci
Giorno 4

Le città dimenticate

Enud si ferma e si siede a riposare, ancora ansimante per la forsennata corsa e l'adrenalina messa in circolo. Oltre alla foresta di pietra dietro di noi, all'orizzonte scorgo un paio di piccoli villaggi. «Esma, posso proporti un cambio programma?» mi chiede Enud. «Fintanto che ci spostiamo lontano da quel terribile posto, va bene tutto»… Continue reading Le città dimenticate

Giorno 4

Cesus sinef wosit choveol

Avviandoci verso il centro della foresta, l'aria si fa sempre più pesante, il silenzio ed un senso di paura avvolgono ogni cosa. Sento il cuore pesarmi nel petto, credo per effetto dell'empatia che provo verso la foresta di pietra, che diventa gradualmente sempre più fredda ed innaturale. Stiamo per incrociare sul nostro cammino uno strano masso dalla… Continue reading Cesus sinef wosit choveol

Giorno 4

Manai te aiuul

Il profumo di tè che pervade la camera mi sveglia dolcemente e sento le lenzuola vuote accanto a me, Enud si è già alzato. Sul comodino trovo appoggiato un vassoio con la colazione preparata per me, così comincio a sorseggiare la mia tisana, pensando a dove fosse finito il mio compagno d'avventura. Mi giungono all'udito… Continue reading Manai te aiuul