Giorno 8

La bussola di acciaio spinato

Morpheus fa subito apparire tre persone dentro alle tre celle scolpite nella roccia: una bambina con le trecce che salta la corda, un giovane uomo di circa trent’anni e un vecchio.

«Ascolta le domande che ti porranno queste persone, rispondi riflettendo bene»

Lentamente mi avvicino alla cella del vecchio, notando che tutti loro apparivano offuscati, lontani, come dei fantasmi; il signore mi chiede:

«Hai più paura di invecchiare, di essere diversa e di essere indecisa?»

Della vecchiaia non avevo timore; avevo 113 anni appena, la mia specie vive fino a sette secoli, ero appena considerata maggiorenne per gli elfi alti, perciò avevo ancora tutta la vita davanti.
Non ho nemmeno paura di essere diversa; ero riuscita a farmi amici due nani, un goblin e degli orchi, per non parlare degli umani. Vedo la diversità come un pregio, come qualcosa che arricchisce ed anche se c’è chi la odia, non li temo.

«Essere indecisa»  rispondo al vecchio.
«Capisco. Così tu hai paura di non saper cosa fare» ripete, scomparendo lentamente.

L’indecisione può rendere impotenti, può bloccare e far perdere tempo prezioso, porta a compiere scelte affrettate o peggio, a perdere tutte le opzioni di una scelta, rimanendo senza più nulla, se non rimorsi ed amarezza.
Proseguo la prova, ascoltando la domanda del giovane uomo:

«E’ più importante l’amicizia, essere forte o i propri tesori?»
«Essere forte» rispondo dopo pochi secondi.
«Ah, quindi è la forza il valore a cui tieni di più»

Quella scelta era stata abbastanza facile: la “forza” in questione non aveva una natura specifica; essa può essere fisica, mentale o anche spirituale. Non la ritenevo davvero più importante dell’amicizia, o non mi sarei unita a Nares Libera, ma se io non diventassi più forte in futuro non potrei proteggere queste persone, perderei coloro che amo, come potrei aver già fatto abbandonando Moskarak.
Infine mi avvicino alle sbarre dietro le quali è rimasta la bambina, che smette per un attimo di saltare per chiedermi:

«Cosa vuoi fare da grande? Vuoi allargare i tuoi orizzonti, visitare posti sconosciuti o avere più conoscenze?»

Questa forse è la domanda più difficile, le risposte si somigliano molto, così mi prendo tempo per pensarci attentamente.
Visitare posti sconosciuti porta a dover viaggiare spesso per il mondo, a conoscere nuove culture e stili di vita e dunque ad avere più conoscenze; ampliare i miei orizzonti però ha più di un significato, ch racchiude tutte le precedenti opzioni, così scelgo quest’ultima.

«Vorresti allargare i tuoi orizzonti quindi.. » ripete dissolvendosi.

Tra le mani mi appare un oggetto, una strana bussola sferica, che segne i punti cardinali, ma punta anche verso il basso e verso l’alto, senza seguire il nord.

«Ebbene ecco l’oggetto che risponde alle tue esigenze: la bussola di acciaio spinato. Essa ti indicherà la posizione di ogni persona o oggetto tu voglia cercare, vale per tutti i piani astrali: se cerchi qualcuno che è morto con tutta probabilità l’ago pulserà due volte sotto, se cerchi un dio due volte sopra» dice Morpheus.
«Perché due volte?» domando.
«Al primo piano sotto a questo c’è il regno degli elfi scuri ed altre specie, al primo piano sopra c’è Nuvlonia, la città celeste.» mi spiega.
«Quindi se ti cerco ti troverò due piani sopra?»

Prima che il dio potesse rispondere la bussola pulsa due volte verso l’alto:

«Si, come hai appena avuto modo di vedere: la bussola risponde anche a comandi mentali, ti basta pensare al soggetto affinchè lei lo cerchi per te. Ma c’è dell’altro: tu hai detto di voler essere più forte; se lancerai la bussola contro un corpo di qualsiasi materiale, eccezion fatta per l’acciaio, essa lo sgretolerà in mille pezzi, estraendo le potenti lame al suo interno»
«Ti ringrazio, ne farò buon uso.  Ancora non capisco perché fai tutto questo per me, a cosa ti servo? »

Nessuna risposta.

Se n’era andato senza chiarire, facendomi svegliare a mattina ormai inoltrata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...